Orari Sante Messe

FERIALI estate/inverno
Dal lunedì al sabato 7.30 e 18.00

FESTIVI estate/inverno
8.00 – 10.00 – 11.30 – 18.00

Servizi

Date Battesimi (vedi allegato)

Gruppo Rinnovamento nello Spirito Santo
Tutti i giovedì dalle 18.30

Comunione ai malati
È possibile ricevere a casa la Santa Comunione telefonando allo 0732.625641.

Consiglio pastorale parrocchiale

Don Umberto (Parroco)
Gabriele Ronchetti (Diacono permanente)

Membri eletti (scarica file)

Gruppo FB

Attraverso il gruppo Parrocchia B.M.V. della MISERICORDIA vorremmo raggiungere tutti, credenti e non credenti, per far sapere cosa la parrocchia offre e propone, nella libertà di ciascuno di poterne usufruire qualora fosse interessato.

Chiesa della Misericordia

L'origine della chiesa è legata alla Confraternita dei "Raccomandati", che gestiva un ospedale dipendente da S. Maria del Mercato situato, agli inizi, extra et prope portam cervariam, fino al principio del secolo XIV. L'ospedale era specializzato per la cura dei bambini esposti ed infermi di famiglie operaie; lo statuto risaliva al 1328, riconfermato poi nel 1441.
La chiesa nel 1400 fu trasferita entro la città nel sito della piazzetta tra il palazzo del Podestà e il mercato: nel 1646 fu rifabbricata; nell'anno giubilare 1825 fu restaurata ed ornata. La facciata attuale, su disegno dell'Arch. Meloni, fu eretta a cura della moribonda Confraternita nel 1925.
Godette, come santuario, di grande devozione da parte di tutto il popolo fabrianese. Nel 1456 l'ospedale fu concentra¬to in quello di S. Maria di Gesù; la confraternita fu aggregata al Nome di Maria di Roma ed esercitò soltanto funzioni di culto finché terminò per esaurimento al principio del novecento.
Estinta la confraternita, la chiesa non ebbe le cure necessarie della manutenzione ordinaria per cui nel 1958 il vescovo Mons. Lucio Crescenzi la affidò al Capitolo della Cattedrale che commissionò lavori di riparazione e la cedette in affitto. Divenne poi proprietà della famiglia Correrella ed ora vi ha sede un negozio.
Per venire incontro al bene spirituale dei fedeli in continuo aumento nel sobborgo "La Spina", il 13 gennaio 1963 il vescovo Mons. Macario Tinti, smembrando la parrocchia dei Ss.Biagio e Romualdo, costituì la nuova parrocchia Beata Maria Vergine della Misericordia.
Iniziate subito le pratiche per il riconoscimento civile e per la costruzione della chiesa e del complesso parrocchiale, ha cominciato a funzionare in un pianterreno di casa Gatti in via don Petruio, fino al giorno 8 ottobre 1966.
Il progetto della chiesa è stato preparato dall'arch. Piero Sampaolo nato a Matelica e residente a Roma. La chiesa è alta metri 13, lunga 40 e larga 20. Può accogliere duemila persone. È stata costruita dall'impresa Carnevali Pietro e Figli.
Il parroco che ha seguito la realizzazione della nuova chiesa e del complesso parrocchiale, con grande partecipazione di tutti i fedeli, è stato don Leandro Pecchia, a cui in data 5 gennaio 1973 è succeduto nel possesso e nelle responsabilità don Luigi Monti, già rettore del seminario vescovile.
Le tappe più importanti della realizzazione si riassumono in queste date:

  • 13 gennaio 1963: erezione della nuova parrocchia
  • 3 maggio 1965: benedizione e posa della prima pietra
  • 8 ottobre 1966: benedizione ed inaugurazione della nuova chiesa
  • 24 maggio 1967: intronizzazione dell'Immagine della Madonna restaurata in Vaticano
  • 1 agosto 1972: benedizione delle nuove campane
  • 7 dicembre 1974: consacrazione della chiesa 

Cappellina "Operatori di Misericordia"

Questa cappellina, situata all'interno della più grande chiesa parrocchiale, è stata voluta dal parroco don Umberto Rotili, per poter avere un luogo dove celebrare nei giorni feriali in maniera più raccolta.
È stata dedicata agli operatori di misericordia, in onore dell'anno Santo della misericordia voluto da Papa Francesco, e in particolar modo è stata intitolata a sette santi che con la loro vita, hanno mostrato la misericordia di Dio in tanti aspetti della vita cristiana: San Camillo de Lellis, Santa Elisabetta di Ungheria, San Francesco d'Assisi, madre Teresa di Calcutta, San Vincenzo de Paoli e, San Giuseppe Cottolengo, il santo curato d'Ars.
Dietro l'altare, uno scorcio artistico del maestro Massimo Melchiorri, apre la cappellina sulla città, attraverso la riproduzione di una foto fatta dal campanile della chiesa, come a voler dire che la celebrazione dello Eucarestia entra nel vivo del nostro quartiere, toccando le case gli edifici, le strade e i negozi di ogni parrocchiano… Anche le riproduzioni dei sette santi della misericordia sono dell'artista Massimo Melchiorri.

L'Oratorio San Filippo Neri propone sempre nuove attività creative e di aggregamento per tutte le età. L'adesione all'oratorio è possibile tramite una tessera gratuita che da diritto ad accedere a tutte le proposte della parrocchia e a poter usufruire del bar. La tessera ha validità un anno solare e può essere richiesta in parrocchia.
Chi volesse effettuare una erogazione liberare può beneficiare di una detrazione IRPEF sulla denuncia dei redditi, pari al 30% per le persone fisiche, oppure delle deduzioni previste per legge per le persone giuridiche.

Per effettuare la donazione basta fare un bonifico con causale
“erogazione liberale a favore dell’oratorio San Filippo onlus” sul conto
ORATORIO SAN FILIPPO
IBAN IT32W0335901600100000164716

Chi volesse donare il 5x1000 all'ORATORIO può utilizzare il
CF 02799840422

Centro didattico ricreativo

Da gennaio 2019 la Parrocchia della Misericordia ha aperto una Associazione onlus denominata ORATORIO SAN FILIPPO, con la quale il gruppo caritas parrocchiale, guidato dalla dottoressa Catia Piersimoni, intende realizzare i progetti a favore delle fasce povere della parrocchia, soprattutto bambini e anziani.

Già da tempo la parrocchia ha attivato un servizio di vicinanza alle persone sole, con aiuti nelle faccende, spesa, piccoli servizi e compagnia, oltre naturalmente alla visita regolare dei Ministri della Comunione. A settembre vorremmo partire con questo ambizioso progetto che vede coinvolta la fascia dei bambini delle elementari per il momento, con possibilità di ampliamento in futuro.

Cosa si intende realizzare

Il Centro Didattico Ricreativo è nato per fornire alle famiglie un sostegno socio-educativo, improntato in attività e opportunità atte ad impegnare il bambino al sostegno didattico, in attività ludico-ricreative, ludico-espressive attraverso l’integrazione, la socializzazione, l’autonomia, nel rispetto delle regole e nel rispetto dei pari e degli adulti di riferimento.

A chi si rivolge il progetto, chi sono i destinatari

È un servizio rivolto ai bambini di età compresa tra i 6 e 10 anni, con particolare attenzione a bambini con difficoltà economiche o con bisogni specifici di apprendimento (BES). Il centro didattico ricreativo offre anche la possibilità di condividere spazi e tempi a bambini con disabilità differenti accompagnati da educatori personali.

Quali obiettivi si vogliono raggiungere e che vantaggi offre questa idea alla comunità

Il centro persegue le seguenti finalità: aumentare lo sviluppo delle dinamiche relazionali tra bambini e famiglie; incentivare le risorse del territorio; prevenire l’abbandono scolastico attraverso il sostegno ad attività scolastiche; promuovere la socializzazione, l’integrazione, anche multiculturale e la condivisione di interessi ed attività culturali; svolgere attività extra scolastiche con finalità sociali, educative e formative, in continuità e coerenza con l’azione della scuola e della famiglia; sviluppo motorio, conoscenza di se e sviluppo cognitivo. Conquistare delle competenze estremamente importanti per la costruzione dell’autonomia e dell’autostima, perché di fatto le competenze permettono di passare dalla conoscenza, cioè il sapere, all’abilità, alla capacità, cioè il saper fare, che si raggiunge attraverso il fare esperienze e da lì si arriva al saper essere. Oltre all'aiuto specifico nei compiti, ci sarà la possibilità di partecipare a laboratori di lettura, di cucina, di teatro, laboratori creativo-manipolativi, giochi di società, cineforum e altre attività che si avvarranno dell'ausilio di esperti nel settore.

Prenderà l’avvio nel mese di settembre 2019 fino a tutto il periodo scolastico, il servizio verrà svolto con cadenza giornaliera dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 20, con possibilità di personalizzare costi e orari a seconda delle esigenze. Le iscrizioni sono già aperte.

Corsi organizzati dall'Oratorio

Progetto Centro Didattico Ricreativo
Dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 20
con possibilità di personalizzare l'orario
info: Don Umberto 339.4735954 - Vanessa 320.8837017
SCARICA PROGETTO IN PDF

poster_laboratorio

Corso di balli da sala:

Tango Argentino con la Scuola Argentina di Tango:
Da ottobre, tutti i mercoledì e il primo venerdì di ogni mese dalle 21.15 - Salone Chiara Luce Badano
info: Agostino 338 7540031

Corsi di musica:

  • Pianoforte. Sala Santa Caterina da Siena
    info: Francesco Fratini 328.4594142
  • Chitarra. Sala San Massimiliano Kolbe
    info: Riccardo Fanelli 345.2322758

Corso biblico:
Tutti i martedì dalle 21.15 alle 22.30, a partire dal 16 Ottobre 2018 - Salone Chiara Luce Badano
Portare la Bibbia


Corso Cambridge English Qualifications
2019/2020
per informazioni e contatti:
Mariangela - 347 6411934
Lina - 3406616988

cambridge0
cambiridge1

L’Accademia Ildegarda nasce con l’intento di favorire la salute come armonizzazione della persona, attraverso la formazione, la terapia, la ricerca e la prevenzione, secondo un’ottica sistemica multidisciplinare integrata. - L’individuo nella sua totalità L'Accademia si propone di guardare l’individuo nella sua interezza e complessità, rispettando il principio in base al quale non è possibile curare le ferite psicologiche di una persona senza occuparsi anche di quelle del suo corpo e della sua anima. Si prefigge, perciò, come obiettivo quello di promuovere il benessere totale dell’individuo attraverso l’impegno di professionisti esperti del settore.

Cosa facciamo

FORMAZIONE

L’Accademia rivolge una particolare attenzione alla sfera della formazione, in particolare, proponendo un proprio modello formativo che si prefigge di rispondere alle istanze complesse della persona che, anche negli spazi di apprendimento, necessita di armonizzare se stessa attraverso l’integrazione dei saperi, vista la sua naturale multidimensionalità ed unicità.

LABORATORI

Lo spazio dedicato ai laboratori ha la finalità, dopo la formazione e la terapia, di essere l’area della Accademia dedicata a tutti coloro che attraverso l’esperienza desiderano armonizzare aspetti di sé, nella propria vita, nel proprio corpo, nelle proprie relazioni, nelle proprie conoscenze e nei propri sentimenti.

PSICOTERAPIA

Partendo da un’idea di integrazione tra diversi approcci formativi, Accademia Ildegarda guarda alla persona nella sua dimensione esistenziale e non alla persona come “malato”, portatrice sì di un sintomo ma, in primis, di una propria storia e di un proprio progetto di vita, un progetto da riscrivere assieme, individuando il talento o meglio ancora il “prodigio” presente in lei.

VISITA IL SITO

Proposte per aziende

FORMAZIONE

•Raggiungere l’efficienza e l’efficacia: lo sviluppo individuale e aziendale del potenziale reale sul lavoro
•Interventi di connessione sistemica fra gli attori di contesto, interni ed esterni: l’interazione ottimale sul posto di lavoro
•Genogramma aziendale: la persona giusta al posto giusto
•No stress: strumenti per salvaguardarsi sul lavoro nel raggiungimento delle best performance
•Aziende familiari: connessioni fra rapporti generazionali, legami familiari e performance aziendale: problematiche della successione
•La comunicazione efficace: potenzialità e realizzazione operativa

CONSULENZA

•Interventi di consulenza per manager, per proprietari, per staff aziendali, per team, per i membri familiari che lavorano in azienda, aventi ad oggetto: criticità comunicative e di rendimento; risoluzione conflitti e disagi per burnout; ottimizzazione e valorizzazione delle risorse umane, selezione del personale, successione generazionale.

Proposte per docenti

FORMAZIONE

•Saper interagire per poter agire: sviluppo di competenze educative e relazionali efficaci
•La psicografologia come strumento conoscitivo e di orientamento per l’allievo
•No stress: strumenti per salvaguardarsi nel lavoro e mantenere il massimo della efficacia

CONSULENZA

•Interventi di connessione sistemica fra gli attori di contesto: dirigente, docenti, genitori e allievi

Proposte per tutti

LABORATORI E SEMINARI

•Consapevolezza corporea
•La relazione possibile: intimità
•Laboratorio sulla firma
•Laboratorio grafologico
•Ben Essere: Laboratorio di musicoterapia per adulti
•Battiti: Laboratorio di musicoterapia per bambini
•Laboratorio: Star bene con l'altro: come guarire da una relazione impossibile

Progetto Giovani

Il Progetto Giovani della Parrocchia della Misericordia nasce e si sviluppa dall'intuizione che la catechesi così come viene proposta non si adatta più alle esigenze dei giovani del nostro tempo.
Quindi la Parrocchia ha sviluppato percorsi innovativi attraverso l'ideazione di proposte di aggregazione alternative che evolvono, di giorno in giorno, assieme a tutti coloro che vi partecipano.
Il progetto abbraccia persone di ogni età, dai bambini in età scolare fino agli universitari, offre opportunità di svago ad adulti e anziani, percorsi di preparazione a fidanzati e giovani famiglie.




Catechismo-gioco

I bambini piccoli hanno bisogno di spazio per muoversi, di sperimentare cose che ancora non conoscono e di capire man mano di essere parte di qualcosa di grande, come la comunità parrocchiale. Ecco allora per loro il progetto di CATECHISMO-GIOCO, ovvero un percorso dove, attraverso il gioco e dei laboratori creati ad hoc per loro, sperimentano il senso di comunità e l’appartenenza alla Chiesa. Questi due anni, facoltativi, li preparano a poter vivere in pienezza la preparazione ai sacramenti che avverrà negli ultimi tre anni delle elementari.

Destinazione: Prima e seconda elementare

Quando: Tutti i sabati dalle 16 alle 17

Dove: Salone Chiara Luce Badano




Catechesi sacramentale

Dalla terza alla quinta elementare inizia la preparazione ai sacramenti, che vedrà i ragazzi impegnati in un percorso di approfondimento della vita cristiana e del senso della vocazione che Dio ha per ciascuno di noi. La catechesi non è un indottrinamento, bensì la scoperta del bello della fede, partendo dalla testimonianza gioiosa di chi la propone. Non sono d’accordo al fatto che bisogna mettere nella testa dei ragazzi più cose possibili come una volta accadeva, ma credo nel fatto che più l’elastico venga tirato, più lontano arrivi il ragazzo quando lo si lascia. La proposta della nostra parrocchia vuole essere una proposta che nasce dalla vita dei ragazzi e si adatta ai tempi che viviamo, senza tralasciare il messaggio evangelico, luce e faro della vita cristiana.
Nell’anno della terza elementare i ragazzi sperimenteranno la gioia di essere accolti per come sono da Dio e perdonati per amore. Sperimenteranno l’amore misericordioso che dà vita e rigenera come figli di Dio. Sarà l’anno della prima confessione.
Nella quarta elementare i ragazzi sperimenteranno che Dio ama così tanto il mondo da dare il figlio per noi, fino a farsi pane per essere spezzato e mangiato, affinché noi tutti possiamo avere la sua stessa vita divina. Sarà l’anno della prima comunione.
Nella quinta elementare i ragazzi conosceranno chi è e come agisce lo Spirito Santo. Scopriranno che è lui a muovere la Chiesa, a sospingerla e a guidarla nel deserto del mondo, per affrontare il male e vincerlo. Sarà l’anno della Cresima, anche se non la riceveranno in questo anno, ma all’inizio del successivo, cioè a cavallo tra la fine delle elementari e l’inizio delle scuole medie. Non avendo più nemmeno l’esame di quinta elementare, i ragazzi hanno perso ogni rito di passaggio dall’età dei bambini a quella degli adolescenti. La Cresima rappresenta l’ultimo baluardo. E se è vero che la Cresima immette il cristiano nell’età adulta della fede, cioè lo rende capace di prendersi gli impegni del seguire Cristo, allora messa in questo momento in cui il ragazzo cambia scuola, cambia amicizie, cambia il proprio corpo, cambia l’approccio alla vita, anche al Cresima si inserisce in questo grande cambiamento che è la crescita, rendendolo forte e dandogli gli strumenti giusti per affrontare l’adolescenza.

Destinazione: Dalla terza alla quinta elementare

Quando: Dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 18
Sabato dalle 15 alle 16
Domenica dalle 11 alle 12

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri

Percorsi dopo la Cresima per la scuola media e superiori

Il dono della Cresima verrà dato all’inizio della prima media, mettendo il ragazzo in condizione di iniziare un nuovo progetto di vita. La parrocchia offrirà tre possibilità per continuare il cammino cristiano: il gruppo ACR.




ACR

Cos’è l’ACR
L’ACR è la proposta educativa che rende possibile anche ai ragazzi di vivere l’Azione Cattolica, credendo nella loro capacità di essere protagonisti della propria crescita e di essere apostoli tra i coetanei.

L’AZIONE CATTOLICA DEI RAGAZZI è:

  • un gruppo di ragazzi

L’ACR si rivolge alle ragazze a ai ragazzi dai 12 ai 14 anni che sono chiamati a farne parte attraverso una scelta libera e personale. Nel gruppo i ragazzi sperimentano l’amicizia e trovano lo spazio per valorizzare a pieno i loro doni nell’incontro con gli altri e con la persona di Gesù.

  • un gruppo associativo

L’ACR è un’esperienza associativa, il ragazzo sceglie di starci con un’adesione personale, condividendo una regola di vita comune a tutta l’AC incentrata sulla preghiera, la condivisione e il servizio.
L’ACR vive l’appartenenza associativa all’Azione cattolica seguendo gli itinerari proposti, partecipando agli appuntamenti diocesani e alla vita unitaria dell’associazione insieme a giovani e adulti.

  • un gruppo di Chiesa

L’ACR vive la sua appartenenza alla Chiesa nella concretezza della vita della parrocchia e della diocesi. Il cammino di fede proposto e realizzato nel gruppo ACR è un itinerario di Iniziazione Cristiana, aiuta cioè ciascun ragazzo a prepararsi all’incontro personale con Cristo nei sacramenti, nella vita di Chiesa, nel servizio ai fratelli, nella scoperta e risposta alla propria vocazione.

Destinazione: Scuola media

Quando: Tutti i sabati dalle 14.30 alle 16.00

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri




Percorsi per le scuole superiori

Finite le scuole medie, la formazione continua nei GIOVANISSIMI di Azione Cattolica, oppure nel gruppo ADOLESCENTI, che si riunisce in parrocchia.
Finite le scuole superiori, tanti ragazzi perdono il senso di appartenenza alla comunità perché cambiano vita con l’università, oppure entrando nel mondo del lavoro. La parrocchia vuole offrire una opportunità anche a loro, con un gruppo per ragazzi universitari e giovani lavoratori che si riunisce per continuare a camminare e crescere insieme alla scoperta dei valori del vangelo.

Destinazione: Dalle medie in poi

Quando: Tutti i sabati dalle 15.00 alle 16.30

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri

Camp estivi

Ogni anno, gli animatori della parrocchia Misericordia organizzano e curano con più di 40 animatori tre settimane full-immersion tra giochi divertimento e crescita personale per i bambini delle scuole elementari dalle 8.00 alle 16.00 con possibilità di mangiare insieme.




Animatori

Questo gruppo nato in ambito parrocchiale, è una realtà che fa parte della grande famiglia dell'Oratorio della Misericordia. I moltissimi ragazzi coinvolti, oltre che seguire un continuo percorso di formazione, gestiscono anche molte attività ricreative che vanno dall'organizzazione del campo estivo alla catechesi dei più piccoli (I e II elementare) passando per altre tante attività all'interno della Parrocchia.

Destinazione: Scuola media superiore, dal III al V anno

Quando: Tutti i lunedì dalle 21.00 alle 22.30

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri




Nuovi animatori

Gruppo creato principalmente per accogliere tutti i ragazzi del 1° superiore ma anche per tutti coloro che vogliono avvicinarsi ad un esperienza di gruppo dedita alla crescita personale e alla formazione di nuove figure di “animatori parrocchiali”.

Destinazione: Scuola media superiore, I e II anno

Quando: Tutti i venerdì dalle 21.00 alle 22.30

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri




Universitari e giovani lavoratori

Incontro mensile per coloro che stando fuori all’università o lavorando hanno orari che non permettono una frequentazione settimanale di un gruppo. Questo non vuol dire che non si possa crescere insieme ugualmente, per cui questo gruppo serve a confrontarsi su temi religiosi e sociali, alla luce del vangelo.

Destinazione: Universitari e giovani lavoratori

Quando: Una volta al mese

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri

Fidanzati e famiglie

La parrocchia organizza percorsi di accompagnamento al matrimonio; non intesi come un corso guida senza il quale non si può accedere al matrimonio, bensì come un aiuto a rispolverare la fede, laddove ci sia questo desiderio, ma soprattutto atti a poter celebrare un sacramento consapevole. Una equipe di persone formate aiuteranno i fidanzati a prepararsi al meglio per compiere questo bellissimo passo insieme.
Una volta sposati, la parrocchia propone un percorso di accompagnamento mensile fatto di momenti conviviali e formativi, che aiuterà a prendere coscienza della ricchezza del matrimonio, in modo divertente e giovanile. Un percorso al passo con i tempi che vuole diventare un punto di riferimento importante sia nelle amicizie che nell'appartenenza a una comunità per coloro che vorranno mettersi in gioco.




Percorsi per fidanzati

Il percorso in preparazione al matrimonio è rivolto a per tutte le coppie di fidanzati che vorranno celebrare il sacramento del matrimonio nella comunità parrocchiale. Saranno incontri volti alla scoperta di ciò che è il sacramento del matrimonio e saranno occasione per rispolverare la fede per coloro che l’hanno accantonata dopo la Cresima… se non altro sarà un’occasione per mettersi in discussione!

Destinazione: Coppie di fidanzati

Quando: Per informazioni rivolgersi in parrocchia

Dove: Salone Chiara Luce Badano




Percorso per giovani famiglie

Il gruppo famiglie si rivolge a coppie appena sposate o sposate da alcuni anni, che vogliono continuare un confronto insieme ad altre coppie, per condividere la fede, i problemi, le gioie e le difficoltà della vita di coppia e magari trovare sostegno e aiuto nel bisogno.
Di solito pranziamo o ceniamo insieme, a seconda del mese, e poi si propone un tema che possa aiutare il confronto e il dibattito.

Destinazione: Giovani famiglie

Quando: Una volta al mese, la domenica

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri

Circolo dei Pioppi

Zone ricreative e di ritrovo per socializzare e divertirsi.




Circoletto maschile

Luogo di ritrovo per tutte quelle persone che non vogliono stare sole. Si gioca a carte, a bocce, a biliardo, a boccetta, si chiacchiera, ci si diverte in allegria.
Dispone di tavolo da biliardo, di campo da bocce esterno e di uno spazio ricreativo con tavoli.

Destinazione: Terza età

Quando: Tutti i giorni dalle 15

Dove: Circolo dei Pioppi




Circoletto femminile

Luogo di ritrovo per signore che vogliono stare insieme e divertirsi in allegria: si chiacchiera, si gioca a carte, a bingo, a burraco...
Alcune volte ci sono ospiti, altre volte un tè delle cinque, oppure un dolcetto fatto in casa... insomma non ci si annoia mai!

Destinazione: Terza età

Quando: Mercoledì e domenica, dalle 16 in poi

Dove: Stanze dell'Oratorio San Filippo Neri

"Occasioni" di formazione per tutti

Corso di aggiornamento per i ministri dell'Eucarestia
I ministri dell’Eucarestia svolgono nella comunità un servizio ammirevole, perché oltre ad aiutare il Parroco la domenica, portano l’Eucarestia ai malati della Comunità, facendoli sentire parte di quel Corpo di Cristo che siamo noi.
Il Corso di formazione e aggiornamento è aperto a tutti, ma è il Parroco a decidere e scegliere coloro che saranno deputati a ricevere tale ministero.

  • Mercoledì 26 settembre Ore 21:15 Cos'è l'Eucarestia per un Cristiano?
  • Mercoledì 3 ottobre Ore 21:15 Eucarestia e malattia

Corso di formazione per lettori
Il corso è aperto a tutti coloro che vogliono approfondire il senso della Parola di Dio e avere nozioni basilari per imparare a leggere dando senso a ciò che si dice. Saremo aiutati dalla professoressa Federica Petruio, docente di lettere, regista e attrice teatrale a scoprire un modo nuovo di leggere la Parola.

  • Lunedì 1 ottobre Ore 21:15 Impariamo a leggere come Dio comanda! – Parte 1
  • Lunedì 8 ottobre Ore 21:15 Impariamo a leggere come Dio comanda! – Parte 2
  • Lunedì 15 ottobre Ore 21:15 Impariamo a leggere come Dio comanda! – Parte 3

Corso di formazione liturgica
Gli incontri hanno lo scopo di renderci consapevoli di ciò che viviamo nella Messa e nella liturgia, per non compiere gesti di cui si ignora il senso, ma aiutarci a essere sempre più consapevoli e appassionati in ciò che facciamo nella vita di fede.

  • Giovedì 8 novembre Ore 21:15 Segni e Simboli della liturgia – Parte 1
  • Venerdì 9 novembre Ore 21:15 Segni e Simboli della liturgia – Parte 2

Corso di formazione per tutti gli operatori pastorali
Il Corso mira a far prendere consapevolezza all’operatore pastorale di chi esso sia e delle proprie potenzialità, così da sapersi relazionare nella maniera più giusta con chi si trova di fronte nei vari ambiti pastorali, siano essi bambini, giovani, coppie, adulti, anziani o malati. Saremo aiutati nella formazione dal dott. Fabio Migliorini, Psicologo, Psicoterapeuta e docente di “Psicologia della Comunicazione”. Una parte del corso prevederà la rappresentazione di esperienze simulate.

  • Lunedì 26 novembre Ore 21:15 L’operatore pastorale: una presenza di valore.
  • Lunedì 3 dicembre Ore 21:15 Quando comunicare vuol dire cambiare: lo sviluppo di una relazione efficace.
  • Lunedì 10 dicembre Ore 21:15 Alla scoperta della nuova possibilità: allenarsi al molteplice.